• EnglishItalian

Evinrude E-Tec 40: patente sì o no?

Il nuovo Codice della Nautica, entrato in vigore il 13 febbraio 2018, sancisce l’obbligo della patente nautica per la conduzione di imbarcazioni con motore fuoribordo a 2 tempi e cilindrata superiore a 750 cc (articolo 39, comma 1(b), d.lgs. 171/2005).

Di conseguenza, rientra nel campo di applicazione della norma l’E-Tec 40 di Evinrude, che dispone di una cilindrata pari a 863 cc.
La previsione di un tale obbligo ha creato grande scompiglio nel mondo della nautica: i possessori dell’E-tec 40 si sono trovati all’improvviso a doversi munire di patente così come richiesto dalla legge.

Ucina Confindustria Nautica, facendosi portatrice delle istanze di aziende e privati, si è subito attivata per trovare con gli organi istituzionali una soluzione congiunta del problema. Il 26 luglio scorso, il Consiglio dei Ministri è dunque intervenuto nel merito della questione con il decreto “Milleproroghe”: l’articolo 4 differiva al 1° gennaio 2019 l’entrata in vigore dell’obbligo, permettendo così ad armatori e charter di godere della bella stagione senza incertezze e timori.

Alla scadenza della proroga non è stata tuttavia adottata alcuna soluzione. Pertanto, è da ritenersi che l’obbligo sia perfettamente operativo e perciò vada rispettato: allo stato attuale, è dunque necessaria la patente nautica per poter condurre un’imbarcazione alimentata da un motore Evinrude E-Tec 40. E’ bene ricordare che il mancato rispetto della disposizione comporta il pagamento di una sanzione amministrativa, che può variare dai 2.755 agli 11.017 euro.

Chi siamo

Mondo Barca Market è il punto di riferimento del diportista. Online ed in edicola in tutta Italia con le migliori occasioni del mercato e con le ultime news del mondo della nautica.


Indirizzo: Via dei Lecci, 26, 00062 Bracciano (RM)
Tel/Fax: +39 06 99806045
Email: info@mondobarcamarket.it

Newsletter

Accetto la privacy