Arcadia Yachts annuncia l’acquisto del 21% del Marina di Torre Annunziata

Il Cantiere Arcadia Yachts ha appena annunciato l’avvenuta acquisizione del Marina di Torre Annunziata, per una quota del 21%.

Leggi di piú …

Intervista ad Andrea Cragnotti Presidente Jeanneau Italia

Durante i sea trials, organizzati dal cantiere Jeanneau a Cannes, abbiamo intervistato Andrea Cragnottipresidente di Jeanneau Italia e Direttore Commerciale Jeanneau per Italia, Spagna e Portogallo – che spiega tutte le novità per la stagione. Le prove in mare sui prossimi numeri di Mondo Barca Market in edicola ogni 1° del mese.

Intervista a Dario Mezzano di Suzuki che ci spiega il DF200AP

Al porto di Mergellina, Napoli, durante le prove in mare abbiamo intervistato Dario Mezzano, di Suzuki Marine Italia, che ci ha spiegato in anteprima tutte le caratteristiche e le peculiarità del DF200AP, montato per l’occasione dei testi su MV25GT. Leggi di piú …

Quicksilver lancia il nuovo servizio “Book-Your-Boat”

Gli appassionati del settore potranno ora prenotare una barca Quicksilver online in 14 località in tutta la Spagna. Ciò sarà possibile grazie alla nuova piattaforma di noleggio www.book-your-boat.com che consente di scegliere il luogo, la data e il tipo di imbarcazione preferiti. Altri paesi saranno aggiunti alla piattaforma nei prossimi mesi.

Leggi di piú …

Per navigare in totale sicurezza: i nuovi VHF 315i e AIS 800

I nuovi sistemi di comunicazione di Garmin, il VHF 315i e l’AIS 800, sono dotati di ricevitore GPS integrato e grazie alla connettività NMEA 2000 entrambi si collegano ai chartplotter e ai display multifunzione compatibili per un vero e proprio sistema integrato di bordo.

Leggi di piú …

Master 775 Fishing

Nella splendida cornice del Lago Maggiore, lo scorso 25 Aprile abbiamo partecipato al varo del Master 775 Fishing, il nuovo battello realizzato per la pesca sportiva da Master Gommoni. L’esemplare appena varato, motorizzato con un Suzuki DF350A dual-prop ed equipaggiato con strumentazione elettronica Lowrance, è stato appositamente allestito per il Team Shimano “Tunastorm” capitanato da Matteo Catelani, per la partecipazione all’edizione 2018 del Big Red, la gara di pesca sportiva al tonno rosso catch & release, che si svolge lungo il litorale romano.

Leggi di piú …

Il ripristino dei tubolari

L’estate si avvicina, è ora di tirar fuori i nostri gioielli gommati dopo il lungo e freddo riposo invernale. La stragrande maggioranza dei gommoni, soprattutto quelli di dimensioni inferiori, è lasciato sotto un telone plastico per proteggerlo dalla pioggia. Spesso purtroppo questa protezione è solo parziale, perché polvere, animali e umidità riescono a passare al di sotto di questo strato. A questo si aggiungono i classici lavori di rimessaggio ed eventuali modifiche fatte al mezzo. Il risultato finale sono dei tubolari impolverati e sporchi che abbassano notevolmente il valore del gommone.

– Risciacquo
Tramite un tubo dell’acqua con pistola (non sprechiamo acqua quando non ne abbiamo bisogno) iniziamo a risciacquare abbondantemente la gomma. Questo è per due motivi: il primo perché così riusciamo a rimuovere tutta la polvere e lo sporco che è semplicemente appoggiato sulla superficie, il secondo motivo è che in questo modo raffreddiamo il tubolare dal caldo di questo periodo e lo prepariamo all’utilizzo dei detergenti.

– Applicazione detergenti
Passiamo alla fase clou, procedendo per piccole aree. Evitate assolutamente di spruzzare il prodotto su tutto il tubolare e poi tornare indietro a strofinare, il detergente si asciugherà e macchierà indelebilmente la gomma con colature fastidiose. Una volta applicato il sapone aspettiamo qualche secondo che agisca (evitate di lavorare in pieno sole) andiamo a strofinare per rimuovere lo sporco con una spugna che non sia abrasiva per non graffiare e danneggiare il supporto trattato. Risciacquate e valutate in base al risultato se c’è bisogno di una seconda applicazione di detergente. È meglio applicare due volte il sapone che lasciar agire il prodotto per più tempo. NB: evitate di usare prodotti casalinghi, non sono studiati per le superfici in gomma. Il rischio di corrodere e di lasciare chiazze antiestetiche è molto alto.

– Il terzo è un punto di snodo a seconda delle condizioni del tubolare. Se non presenta muffa allora potete passare al quarto step, altrimenti passiamo all’applicazione del detergente rimuovi muffa. La muffa va rimossa solo dopo la pulizia in modo che il prodotto possa agire direttamente sulle colonie fungine senza interferenze di altro sporco. Contrariamente alle modalità d’uso degli altri detergenti, l’antimuffa ha un effetto maggiore in presenza di raggi UV solari ma non con temperature eccessive. Anche in questo caso si procede per piccole aree. I rimuovi muffa per tubolari si trovano facilmente sul mercato, e generalmente le modalità di applicazione sono le stesse: si spruzza il prodotto o si passa con una spugna sulla superficie e si lascia agire per qualche minuto. Se la muffa non è stata rimossa del tutto è consigliata una seconda applicazione. Tra una mano e l’altra risciacquate abbondantemente per evitare che ci siano residui che possano danneggiare la gomma a lungo andare. Fate una piccola prova su un’area nascosta prima di procedere su tutto il gommone.

– Adesso che il nostro gommone è stato ripristinato e tutti i detergenti sono stati rimossi dal risciacquo prolungato possiamo procedere alla protezione. Scegliete una cera che sia liquida o in crema piuttosto che quelle in bombolette spray. Stendete la cera con un panno in microfibra che non rilasci peli o fili di tessuto procedendo sempre a piccole aree. Assicuratevi che la cera sia stesa per bene in maniera omogenea e che sia assorbita dal tubolare. In questo modo darete al vostro gommone una nuova elasticità e resistenza alle intemperie prolungate nel tempo, evitando anche che lo sporco possa essere assorbito dal tessuto durante le giornate estive. Ripristinare il gommone non è complesso se sai come fare.

Se hai dubbi o vuoi un semplice consiglio invia una foto delle condizioni dei tubolari all’indirizzo info@mondobarcamarket.it.

Beneteau Antares 9 OB

Il weekender per eccellenza“, così il cantiere francesce Beneteau definisce la nuova Antares 9 OB. Un connubio perfetto di dettagli e comfort che invita a vivere il mare pienamente. Antares 9 è oggi nuovo protagonista di una gamma storica del cantiere, che negli anni è diventata sinonimo di crociera per le famiglie.

Leggi di piú …

Master Tecnica, Tattica e Strategia del Centro Velico Caprera con Ferrarese

Dal 22 al 29 settembre 2018, nella più prestigiosa scuola di formazione velica del Mediterraneo, il Centro Velico Caprera, torna per il quarto anno, il Master Stage in Tecnica, Tattica e Strategia tenuto dal pluricampione mondiale e olimpionico, Roberto Ferrarese.

Leggi di piú …

Marina di Portorose

Il Marina di Portorose si trova in Slovenia nella parte orientale dell’insenatura di Fazan (Uvala Fazan), in una posizione che lo protegge da tutti i venti della Baia di Piran e in ogni stagione dell’anno, le sue condizioni di navigazione e quelle della vela ricreativa sono favorevoli per chi ama divertirsi in acqua o navigare prendendo il sole e godendosi il mare.

Leggi di piú …

Ultimi Annunci

RIO 850 CRUISER

CANTIERI NAUTICI A.MOSTES 32.9

MOSTES OFFSTORE 31

BAYLINER TROPHY 2352

[ALTRO] CANTIERE GREGORINI DI

PLASTIK SPACE 290

BENETEAU OCEANIS 473

BENETEAU OCEANIS 423

JEANNEAU SUN ODYSSEY 32

BAVARIA YACHTS BAVARIA 44

Chi siamo

Mondo Barca Market è il punto di riferimento del diportista. Online ed in edicola in tutta Italia con le migliori occasioni del mercato e con le ultime news del mondo della nautica.


Indirizzo: Via dei Lecci, 26, 00062 Bracciano (RM)
Tel/Fax: +39 06 99806045
Email: info@mondobarcamarket.it

Newsletter

Accetto la privacy