• EnglishItalian
Black Fin Elegance 9

Black Fin Elegance 9

L’Elegance 9 è un battello open di circa 9 metri dotato di una carena performante, capace di offrire ampi spazi confortevoli en plein air, per comode e rilassanti crociere giornaliere. Lo abbiamo provato con una coppia di fuoribordo Mercury della nuova famiglia V6 FourStroke di 3,4 litri da 200 Hp ciascuno.


Look moderno, prua slanciata ed un’elegante livrea bianca: ecco come si presenta all’ormeggio il Black Fin Elegance 9 che andiamo a provare. Il design del battello è caratterizzato da linee sportive che si raccordano armoniosamente, realizzando attraverso forme e volumi equilibrati, soluzioni stilistiche raffinate. E’ un open puro, con un layout di coperta studiato per offrire ambienti confortevoli e spaziosi da vivere a bordo, dove si apprezza la cura dei particolari e la funzionalità abbinata all’eleganza degli allestimenti. Il pozzetto di poppa è arredato con una dinette, dove quattro persone vengono accolte comodamente su un divano ad “U” intorno ad un tavolo regolabile. Questo ambiente conviviale può essere trasformato in un prendisole. Lungo il controspecchio, i poggiaschiena sagomati del divano possono essere rimossi per facilitare il passaggio sulle plancette poppiere che si sviluppano ai lati del fuoribordo. La piattaforma per il bagno è equipaggiata con una scaletta telescopica in inox con corrimano e di impianto doccia con un serbatoio d’acqua dolce da 60 litri.

Sotto la seduta del divano di poppa si apre, con l’ausilio di pistoni a gas, l’ampio gavone tecnico ventilato, dove sono ordinatamente alloggiate due batterie, la pompa elettroidraulica della timoneria servoassistita, gli apparati dell’impianto d’acqua dolce e la pompa di sentina automatica. La consolle centrale è ben dimensionata in modo da lasciare uno spazio generoso lungo i corridoi laterali e, nonostante integri a pruavia una seduta imbottita, è caratterizzata da sagome affusolate, in sintonia con lo stile del battello. Ci sono piaciuti stilisticamente i corrimano laterali in inox, che si sviluppano lungo i profili della consolle. Il parabrezza ha un deflettore appena accennato sulla sommità, per meglio proteggere dai flussi d’aria pilota e copilota; la postazione di pilotaggio è studiata ergonomicamente, con una pratica pedana poggiapiedi ed un comodo stand up con imbottitura sagomata che realizza un appoggio sicuro per governare sia seduti in posizione rialzata, che in piedi. Nella struttura dello stand up è possibile installare in opzione un frigorifero da 42 litri. La plancia di comando ha un’elegante finitura carbon look ed ha lo spazio adeguato per alloggiare la strumentazione dei motori e per la navigazione, tra cui un plotter cartografico, oltre alla pulsantiera delle utenze elettriche. Il ponte prodiero è allestito con un ampio solarium, sotto al quale si apre con l’ausilio di pistoni a gas, un capiente gavone di stivaggio, con guarnizione lungo il perimetro del portello. Il vertice è attrezzato per le operazioni di ormeggio con un robusto musone in vetroresina con gradino integrato e finiture in teak sulla sommità; è equipaggiato con una coppia di bitte in inox, un roller in acciaio per l’ancora ed il verricello elettrico con il pozzo della catena sottostante, ben accessibile.


Effettuiamo il test di navigazione montando sullo specchio di poppa dell’Elegance 9 una coppia di fuoribordo Mercury della nuova famiglia V6 FourStroke da 200Hp ciascuno, con elica in acciaio a 3 pale con passo di 17″. Sotto l’originale calandra bianca dal design futuristico, l’unità termica dei nuovi V6 Mercury è un quattro tempi aspirato a benzina ad iniezione elettronica (EFI); il monoblocco è un 6 cilindri a “V” con cilindrata di 3,4 litri ed un angolo tra le bancate di 64°, 4 valvole per cilindro con doppio albero a camme in testa (DOHC) e catena della distribuzione, esente da manutenzione. Nonostante la cilindrata elevata che permette considerevoli prestazioni in termini di accelerazione ed erogazione della coppia, i nuovi V6 Mercury da 200 Hp pesano a secco 216 Kg ciascuno, risultando tra i più leggeri della categoria. La nuova famiglia FourStroke è inoltre equipaggiata con il sistema “Adaptive Speed Control”, l’automatismo che in crociera mantiene costante il regime di rotazione del motore in caso di cambiamento di carico o delle condizioni di navigazione, tra cui quelle del moto ondoso, evitando continue correzioni sulle manette del gas da parte del driver, a favore dei consumi e di un maggior comfort di guida. Il sistema proprietario “Advanced Range Optimization” (ARO) assicura la possibilità di diminuire sensibilmente i consumi, effettuando continuamente la calibrazione più efficiente del rapporto aria-benzina per la combustione. Vibrazioni e rumori risultano ridotti grazie alla struttura dei nuovi supporti del fuoribordo, insieme al nuovo sistema di aspirazione multi-camera ed alla particolare copertura degli iniettori del carburante che smorzano i disturbi generati dalle frequenze alte. Tra le particolarità dei nuovi V6 Mercury, si apprezza la praticità dello sportello di ispezione realizzato nella parte superiore della carenatura, che consente un controllo rapido del livello dell’olio, e all’occorrenza un veloce rabbocco, senza dover rimuovere la calandra. La prova di navigazione, organizzata da Mercury Marine, si svolge nelle acque del Lago Maggiore. Le condizioni meteo ci riservano un cielo soleggiato con una leggera brezza e lago calmo. A bordo siamo in tre persone con la completa dotazione di sicurezza, circa 340 litri di carburante e serbatoio dell’acqua vuoto. Le manette in plancia sono elettroniche (DTS), con azionamento del cambio e dell’acceleratore attraverso attuatori elettrici controllati dalla centralina elettronica del sistema “drive by wire”, mentre la timoneria è idraulica servoassistita. Il battello è inoltre dotato del “Mercury Active Trim”, ovvero il sistema di regolazione automatica del trim dei motori. Questo sistema di controllo elettronico regola autonomamente l’inclinazione (angolo di trim) dei fuoribordo per ottimizzare istante per istante l’assetto dello scafo in funzione della velocità e delle condizioni del moto ondoso. Ingranata la marcia, con il piede dei fuoribordo “tutto giù” con trim allo 0%, la coppia dei V6 FourStroke mantiene il minimo regime di 600 giri/min spingendoci a 2,6 nodi con un consumo complessivo di 4,2 litri/ora.


Proseguiamo il test attivando il “Mercury Active Trim” e, abbassando con decisione le manette del gas, i propulsori reagiscono accelerando istantaneamente, facendoci “uscire dall’acqua” in una manciata di secondi. I motori sono particolarmente reattivi, erogano la coppia in modo fluido accelerando con progressione e, anche agli alti regimi, i nuovi V6 FourStroke sono sempre pronti a spingere con potenza, non appena si abbassano le manette. Raggiungiamo la massima velocità di 43,5 nodi a 5850 giri/min con un consumo complessivo di 120 litri/ora. Nelle condizioni del test e con l’Active Trim inserito, manteniamo un’andatura di crociera di 30 nodi a 4000 giri/min con un consumo complessivo di 48 litri/ora, corrispondente ad un’autonomia di 1,6 litri/miglio. La minima velocità in assetto di planata è di 8,8 nodi a 1800 giri/min con un consumo di 15,8 litri/ora, ovvero 1,8 litri/miglio. L’accelerazione è “bruciante”: da fermi misuriamo 2,5 secondi per entrare in planata, mentre occorrono 6 secondi per raggiungere da fermi i 30 nodi, e 9,5 secondi per toccare i 40 nodi. Alle varie andature del test, l’Elegance 9 naviga mantenendo assetti stabili, mostrando padronanza e una buona tenuta anche quando sottoposto alle forti accelerazioni laterali in virata stretta. Si apprezza il comportamento morbido della carena quando infiliamo le onde alzate dalla barca appoggio. Il Black Fin Elegance 9 non delude le aspettative, confermando gli elevati standard di abitabilità, comfort e sicurezza in navigazione. Ha dimostrato di saper dominare con disinvoltura i 400Hp complessivi degli esuberanti V6 Mercury FourStroke, rivelando l’attitudine dinamica e sportiva della sua carena, capace di far raggiungere al battello risultati decisamente performanti.

SCHEDA TECNICA

Lunghezza 8,84 m
Larghezza 3,10 m
Lunghezza interna 7,65 m
Larghezza interna 1,95 m
Diametro tubolari 60 cm
Compartimenti 6
Peso a secco 1600 Kg
Motorizzazione fuoribordo (1 XXL / 2 XL)
Potenza massimo 500 Hp
Capacità serbatoio carburante (acciaio inox) 430 l (2 x 215 l)
Portata persone 14
Materiale dei tubolari Neoprene-Hypalon Orca 1670 Dtex
Categoria omologazione CE B

BLACK FIN BOATS
www.blackfin-boats.com

Chi siamo

Mondo Barca Market è il punto di riferimento del diportista. Online ed in edicola in tutta Italia con le migliori occasioni del mercato e con le ultime news del mondo della nautica.


Indirizzo: Via dei Lecci, 26, 00062 Bracciano (RM)
Tel/Fax: +39 06 99806045
Email: info@mondobarcamarket.it

Newsletter

Accetto la privacy