• EnglishItalian

Capelli Tempest 38 Luxury Line

Il nuovo Tempest 38 amplia la gamma di prestigio Luxury Line della Ribs Division dei Cantieri Capelli, aggiungendosi ai modelli più grandi di 40 e 44 piedi, dai quali eredita stile e personalità. Come gli altri rib della serie Luxury, anche il nuovo 38 piedi è realizzato completamente in Italia, con allestimenti esclusivi e personalizzati per questa gamma.
Lo scafo in vetroresina è stampato con la tecnica dell’infusione sottovuoto, un processo che permette di produrre manufatti in composito curati qualitativamente, e che a parità di resistenza e solidità strutturale, risultano più leggeri.

Il design del Tempest 38 è caratterizzato da linee sobrie ed eleganti, con volumi della sovrastruttura ben equilibrati. Le finiture sono curate nei particolari e l’armatore può personalizzare il proprio battello scegliendo fra differenti abbinamenti cromatici della livrea, oltre ai rivestimenti dei piani di calpestio che possono essere in teak o con il sintetico flexiteek.

A centro barca, la tuga ha forme ben raccordate che si integrano armoniosamente con gli elementi della sovrastruttura, mentre la sagoma delle finestrature fumè incastonate lungo i suoi lati, crea un disegno piacevole. Il parabrezza avvolgente riprende le linee della tuga ed è incorniciato da un profilo in acciaio inox che funge anche da pratico tientibene. Il nuovo Tempest 38 offre una grande abitabilità in spazi accoglienti, studiati con soluzioni di design eleganti ed al tempo stesso razionali e pratici, in grado di assicurare una permanenza a bordo confortevole.

Spaziosa l’area conviviale en plein air del pozzetto di poppa, arredata con un divano che si sviluppa ad “U” intorno ad un tavolo in massello di teak, con piano richiudibile a libro, per aumentare lo spazio fruibile.

La dinette è servita da una cucina che si apre nella struttura alle spalle del leaning post, attrezzata di lavello, piano cottura e frigorifero a cassetto da 65 litri. Abbassando il tavolo, la dinette può essere trasformata in un ampio prendisole. Comodi i trincarini in vetroresina ricavati sopra la sezione gommata, che permettono un sicuro passaggio ai lati della dinette per raggiungere la plancetta poppiera che abbraccia i fuoribordo, la quale è attrezzata con una scaletta telescopica per la risalita a bordo, oltre all’impianto per la doccia.


In quest’area ci è piaciuto lo spazio ricavato tra la plancetta e la spalliera a tutto baglio del divano della dinette di poppa, un pratico disimpegno allestito con un piano imbottito, comodo per prepararsi per le attività di balneazione, o per sdraiarsi al sole dopo essere usciti dall’acqua; in opzione questo spazio può essere attrezzato per posizionare una coppia di chaise longue pieghevoli rivolte verso la plancetta per il bagno, adatte per concedersi rilassanti “bagni di sole”, sdraiati in posizione privilegiata.

Sotto il divano poppiero si apre con l’ausilio di pistoni a gas, il capiente gavone tecnico dove, oltre allo spazio abbondante riservato allo stivaggio delle attrezzature, sono ordinatamente alloggiate le batterie dell’impianto elettrico di bordo, gli elementi dell’impianto idrico con il serbatoio dell’acqua da 140 litri ed il serbatoio delle acque nere; il gavone è ben accessibile e gli apparati dei vari impianti sono facilmente ispezionabili. Il serbatoio carburante alloggiato nello scafo, ha la capienza di 650 litri.

La postazione di pilotaggio è studiata ergonomicamente, con la ruota del timone e le manette posizionate in modo adeguato rispetto alla seduta biposto, dotata di imbottiture ben profilate. Con l’aiuto del poggiapiedi, si riesce a governare comodamente seduti in posizione rialzata, mentre il sistema bolster, regolabile in modo indipendente per pilota e copilota, consente di trovare il corretto appoggio per la guida in piedi. Le maniglie in inox ai lati della seduta, consentono un comodo appiglio in navigazione.


La plancia di comando, ben protetta dal parabrezza avvolgente, è sagomata per alloggiare ordinatamente il display della strumentazione dei motori ed il plotter cartografico, oltre alla pulsantiera delle utenze di bordo.
Il cockpit del battello in prova è equipaggiato con il T-top opzionale, a protezione della postazione di pilotaggio, sorretto da tubolari in acciaio inox solidali alla struttura del leaning post. Il battello del test si distingue anche per la particolare finitura trapuntata dei rivestimenti della cuscineria. Attraverso i corridoi laterali, si accede al ponte prodiero, allestito con un grande solarium reso particolarmente comodo anche dalla spalliera imbottita ricavata nella parte anteriore della tuga.

Il vertice è organizzato per le operazioni di ormeggio, con il musone in vetroresina attrezzato con una coppia di bitte, il roller in acciaio con l’alloggiamento dell’ancora, il pozzo della catena e la sede del verricello elettrico con i pulsanti di comando esterni in posizione ben accessibile. Attraverso il tambuccio scorrevole che si apre a sinistra della plancia di comando, si scende sottocoperta.
Il disimpegno è ad altezza uomo, con una serie di stipetti lungo la murata di sinistra. Sul lato opposto si trova la toilette in locale separato, attrezzata con lavello, armadietto di stivaggio con top in corian, ed il wc marino; l’oblò apribile consente la corretta aerazione del locale.

La cabina si sviluppa verso prua in un ambiente accogliente, allestito con una dinette trasformabile in un letto matrimoniale per la permanenza a bordo dopo il tramonto.


Il test di navigazione, organizzato da Yamaha Marine Italia, si svolge presso la Marina di Andora nelle acque del ponente ligure, ospiti della Four Marine. Il battello della prova è motorizzato con una coppia di fuoribordo Yamaha F350 four stroke V8 con cilindrata di 5,3 litri e 4 valvole per cilindro, in grado di erogare 350 cavalli ciascuno.

Le manette in plancia sono elettroniche, ovvero con azionamento del cambio e dell’acceleratore attraverso attuatori elettrici, controllati dalla centralina elettronica del sistema “drive by wire”.

Il battello del test è equipaggiato con la timoneria elettronica opzionale Helm Master di Yamaha, dove la ruota del timone governa l’angolo di barra dei fuoribordo attraverso una centralina elettroidraulica; questo sistema include anche il joystick in plancia per manovrare alle basse andature.

Agendo sulla leva del joystick , grazie agli automatismi di governo elettronico che controllano direzione e spinta azionando i due propulsori in modo indipendente, è possibile compiere rototraslazioni, far roteare la barca su se stessa, traslare lateralmente, e mantenere la direzione impostata. I fuoribordo del test montano un’elica in acciaio a tre pale da 17 pollici. A bordo siamo in due persone con la completa dotazione di sicurezza, e serbatoio carburante e dell’acqua al 50%.

Le condizioni meteomarine sono buone, con temperatura di circa 15°C e mare calmo con onda tra i 30 ed i 40 centimetri. Ingranata la marcia, con il trim tutto negativo allo 0%, i fuoribordo mantengono il minimo regime di 600 giri/min, spingendoci a 3 nodi e consumando complessivamente 6 litri/ora. Spingendo sulle manette elettroniche, la coppia di F350 risponde prontamente facendoci “uscire dall’acqua” in assetto di planata in una manciata di secondi.

I motori spingono con progressione e, lasciando il trim negativo allo 0%, riusciamo ad accelerare fino al regime di 5800 giri/min, rilevando la velocità di 43,5 nodi con un consumo di 256 litri/ora. Alzando il piede dei fuoribordo miglioriamo l’assetto e, con il trim al 30%, la velocità sale a 45,5 nodi al regime di 6000 giri/min, consumando 261 litri ora. Per trovare l’assetto ottimale, occorre alzare ancora leggermente la prua, portando il trim al 60%; in queste condizioni i motori salgono ancora di giri fino a 6100 giri/min facendoci toccare la velocità massima di 46,5 nodi, rilevando un consumo complessivo di 260 litri/ora. Con i suoi 12 metri di lunghezza ed un dislocamento di 4 tonnellate, il Tempest 38 ci consente una navigazione stabile e sicura e, nonostante le sue dimensioni importanti, con la coppia di Yamaha F350 è in grado di esprimere con disinvoltura un comportamento agile e dinamico.

Alle varie andature del test la carena mantiene stabilmente la rotta, comportandosi bene anche quando sollecitata dalle accelerazioni laterali durante i cambi di direzione, e in virata stretta. Con i due fuoribordo F350, il Tempest 38 consente di farci navigare in totale comfort ad una velocità di crociera di 25 nodi, al regime di 3400 giri/min con trim al 40% , consumando complessivamente 67,5 litri/ora.

Qualora si desiderasse un’andatura più sportiva, basta aumentare il regime a 4200 giri/min con trim al 40%, per mantenere una velocità di crociera intorno ai 32 nodi, innalzando però il consumo a 103,5 litri/ora.
La minima velocità rilevata in assetto di planata con trim negativo allo 0% è di circa 17 nodi a 2600 giri/min con un consumo di 44 litri ora.
Per quanto riguarda le accelerazioni, nelle condizioni del test, il Tempest 38 da fermo “esce dall’acqua” in assetto di planata in poco meno di 4 secondi, e raggiunge i 30 nodi in 6,5 secondi. Inserendo il controllo d’assetto automatico del trim, da fermi occorrono circa 16 secondi per toccare la velocità massima.

Il Tempest 38 ha dimostrato di essere un battello confortevole, con ambienti accoglienti e spaziosi da vivere in crociera, sicuro in navigazione e capace di esprimere un comportamento dinamico e sportivo non appena gli viene richiesto, raggiungendo con la coppia di Yamaha F350 risultati performanti.

Il Tempest 38 provato e accessoriato con il T-Top, cuscini speciali, flexiteek whetered, strumento Raymarine Axiom 9 RV e motorizzato con la coppia di Yamaha F350 AETU con sistema Helm Master con il Joystick ha un prezzo di Euro 276.760,00 Iva inclusa.

SCHEDA TECNICA

Lunghezza f.t. 11,97 m
Larghezza f.t. 3,54 m
Diametro tubolari 0,65 m max
Materiale dei tubolari Neoprene-Hypalon 1670 dtex
Peso a secco 3.400 kg
Motorizzazione fuoribordo
Potenza massima 2×400 Hp
Capacità serbatoio carburante 650 l
Capacità serbatoio acqua 140 l
Portata persone 18
Posti letto 2
Categoria omologazione CE B

CANTIERI CAPELLI SRL
Via delle Industrie, 19
26020 Spinadesco (CR)
Tel. +39 0372 491399
www.cantiericapelli.it

YAMAHA MOTOR EUROPE N.V.
Via Tinelli, 67/69
20050 Gerno di Lesmo (MI)
Tel. +39 039 60961
www.yamaha-motor.it

Chi siamo

Mondo Barca Market è il punto di riferimento del diportista. Online ed in edicola in tutta Italia con le migliori occasioni del mercato e con le ultime news del mondo della nautica.


Indirizzo: Via dei Lecci, 26, 00062 Bracciano (RM)
Tel/Fax: +39 06 99806045
Email: info@mondobarcamarket.it

Newsletter

Accetto la privacy