• English Italian

Sundeck Yachts: il successo di una realtà giovane ma ormai consolidata

Disegnare e costruire imbarcazioni custom dalle qualità superiori è l’obiettivo, sin dalla sua fondazione, del Cantiere italiano Sundeck Yachts con sedi produttive a Fano e Ravenna e base commerciale & service presso il Porto di Lavagna (Genova).
Sono quindi tutt’altro che casuali la scelta della categoria di progettazione CE “A” che contraddistingue tutti i modelli, la più elevata disponibile per il diporto privato, e quella della linea d’asse per le trasmissioni, che garantisce costi di manutenzione minori nell’uso più intenso e maggiore affidabilità.

Le Sundeck sono imbarcazioni dotate di serie (nei modelli oltre 50 piedi) o comunque predisposte per l’installazione di stabilizzatori giroscopici, per portare al massimo il comfort a bordo. Lo stampaggio, inoltre, è con tecnologia ad infusione sottovuoto per la laminazione della vetroresina. Questa tecnica, oltre a fornire un prodotto finale più rigido e solido con un peso totale minore, contribuisce anche a preservare l’ambiente da emissioni nocive durante la produzione.

L’allestimento, infine, avviene anch’esso integralmente in Italia, con l’ausilio della manodopera artigianale più qualificata ed utilizzando materiali Made in Italy, con pochissime eccezioni riguardo la tecnologia di bordo.

Tuttavia, non è solo in termini di estetica, tecnologia e funzionalità che Sundeck vuole eccellere: l’altro importante obiettivo da perseguire per il Cantiere è l’unicità da riservare ad ogni costruzione, così come unico per gusti ed esigenze è ogni cliente/armatore.
Sundeck si pone, infatti, sul mercato come costruttore di yacht realmente custom permettendo al proprietario di dare libero sfogo, all’interno delle misure standard dei modelli, alla sua fantasia per quanto riguarda non solo i layout e le decorazioni, ma anche gli accessori, sia per la tecnica che per le amenità, e consentendogli di partecipare gomito a gomito con l’ufficio tecnico del cantiere alla costruzione della sua barca che sarà inevitabilmente diversa da qualsiasi altra.

SUNDECK – L’INIZIO
Come molte altre storie di successo, alla base di quella di Sundeck vi è un mix di passione per la creazione del nuovo, il forte spirito imprenditoriale e un pizzico di casualità. Era infatti la fine del 2014, quando il fondatore dell’azienda, da appassionato diportista, dopo avere posseduto varie tipologie di barche, stava ricercando senza successo un’imbarcazione da godere con la propria famiglia (per altro relativamente numerosa!).

L’idea era quella di un Trawler moderno, una barca sicura, con consumi ridotti e buona autonomia, ma che all’occorrenza potesse spostarsi con velocità ragionevolmente elevata; in grado di ospitare comodamente una famiglia per un periodo in mare anche prolungato, magari con l’aiuto di un piccolo equipaggio e che potesse essere appagante anche da un punto di vista estetico qualitativo.

La ricerca effettuata sia sul mercato nazionale che internazionale non portò tuttavia alcun risultato soddisfacente per le sue esigenze e così l’unica alternativa fu la creazione di una barca completamente nuova, un progetto per certi aspetti innovativo ma con forti legami con la tradizione di marinità, stile ed affidabilità della cantieristica italiana.

Occorse qualche tempo per formare una squadra, da dirigere poi personalmente, per la realizzazione del progetto. L’attività di sviluppo necessitò di oltre un anno ed investì ogni singolo particolare e in ogni piccola area dell’imbarcazione.
Verso la fine del 2015, la prima barca, un 55 piedi atteso quindi come “one-off”, veniva varata a Fano. Ad un primo sguardo dei suoi creatori, l’abbondanza delle aree in coperta e sul fly adibite alla vita en plein air, ma in particolare alla funzione di prendisole, non lasciò dubbi sul nome da assegnare alla nuova imbarcazione: SUNDECK.

In pochissimo tempo questo yacht suscitò molta curiosità grazie ad un look molto particolare con forme geometriche pulite, ai colori assoluti (bianco e nero), agli ampi spazi ricavati all’interno di una barca di poco più di 16 mt di lunghezza e alle ottime performance abbinate a consumi ridotti (20 lt/h per la navigazione a dislocamento ed oltre 1000 miglia di autonomia).

Questa prima unità si distingue oltre che per un salone luminosissimo con molto spazio per la convivialità, anche per un fly di dimensioni record.
Sottocoperta, inoltre, offre ben quattro cabine doppie, tre bagni dotati di docce separate ed una cabina per l’equipaggio, doppia e con bagno a poppa.
Inevitabilmente i primi potenziali clienti richiesero informazioni, anche se allora si trattava ancora di una costruzione realizzata ad hoc per un armatore. Non ci volle molto per capire che questa barca non poteva restare “unica” e che era tempo di costruirvi attorno una nuova realtà imprenditoriale: nasceva così la SUNDECK YACHTS.

sundeck yachts

SUNDECK – IL TEAM
Sundeck nasce dalla visione di un imprenditore italo-svizzero, da anni appassionato yachtman, ma che ha avuto modo di sviluppare le proprie competenze, sia tecniche che manageriali, attraverso esperienze in settori principali come l’industria ed il mercato immobiliare.
A dispetto dell’età anagrafica relativamente giovane, Sundeck può contare su un team di lavoro di grande e consolidata esperienza.
Una squadra multi-disciplinare ed internazionale, con competenze che vanno dall’engineering alle metodologie di produzione e dal marketing all’organizzazione commerciale.

SUNDECK -IERI E OGGI
Sundeck Yachts debutta con la SUNDECK SY550 al Salone di Cannes del 2015 e poi in Italia al successivo Salone di Genova. L’imbarcazione conferma un’incredibile potenzialità commerciale, in quanto non solo riscuote grande successo tra il pubblico che ordina la costruzione di alcune unità per l’anno successivo, ma viene addirittura insignita del premio “Imbarcazione dell’anno” assegnato a Genova dalla rivista Vela e Motore.

La produzione necessita di un’immediata partenza, ma la sede definitiva di Sundeck non è ancora pronta.
Le prime unità vengono quindi realizzate affittando uno spazio presso un cantiere terzo a Forlì, mentre iniziano i lavori per approntare l’unità produttiva definitiva. Siamo a fine 2016 e mezza dozzina di Sundeck (oltre alla prima) solcano i mari italiani. Il layout della SY550 è ora disponibile anche in versione più “armatoriale”: tre cabine doppie e tre bagni, offrendo così una cabina a tutta larghezza posta a centro barca.

La nuova unità produttiva di Ravenna diventa pronta per cogliere i risultati in termini di ordinativi, di un prodotto sempre più apprezzato, grazie anche a campagne di marketing incisive ed alla presenza costante dei più importanti saloni nautici, nazionali ed internazionali.
La sua vicinanza al mare, grazie ad una banchina privata antistante lo stabilimento, dotata appositamente di travel lift da 60 t e posta su una piccola darsena interna connessa alla costa da un canale navigabile, rende i processi di finitura a mare, testing e consegna ancora più rapidi.
Il nuovo stabilimento dotato anche di cabina di verniciatura proprietaria, a lato dell’hangar principale, ha una capacità di oltre 20 imbarcazioni prodotte all’anno.

Siamo a fine 2017, la SY550 con le sue innegabili qualità, insieme all’approccio innovativo di Sundeck e al suo rapporto con la clientela, calamita l’attenzione di armatori alla ricerca di imbarcazioni più grandi. E’ tempo di sviluppare un nuovo modello, la SY700. Il moderno Trawler-Navetta di oltre 21 mt è appena stato annunciato e già due unità vengono ordinate. Sundeck tuttavia, è alla ricerca di un continuo miglioramento e così, mentre inizia la laminazione della prima SY700, la SY550 evolve nella SY580.

Uno scafo più lungo al galleggiamento, performance ottimizzate e alcuni upgrade tecnologici contraddistinguono questa nuova versione del “best seller” del Cantiere.
Nel 2018, quando la SY580 è già varata con alcuni esemplari, Sundeck ottiene un altro grande risultato: l’apertura del mercato in USA, con la consegna, presso Palm Beach, della prima imbarcazione.

Mentre la prima SY700 si avvia alla fase di completamento e varo, alla Sundeck nasce l’idea di un segmento diverso con alcune delle caratteristiche che hanno reso celebri i suoi trawler: quello dei cruiser/runabout. Si tratterà della prima imbarcazione sviluppata su uno scafo planante completamente nuovo: una barca capace di sfiorare di 40 nodi di velocità massima, che tuttavia manterrà alcuni traits-d’union con le Sundeck costruite fino ad oggi, come la categoria CE “A”, la trasmissione in linea d’asse e la customizzazione.
Questa volta l’armatore potrà scegliere tra versioni abbastanza dissimili tra loro, a seconda che l’uso sia per media crociera, pesca sportiva, o luxury tender di villa/superyacht. Tutte queste tipologie sono facilmente convertibili anche after-market, caratteristica importante di questo progetto, segnando un concetto assolutamente unico sul mercato!

E la SY430 Open è la prima di una linea, che come quella dei Trawler-Navetta, verrà completata nel prossimo futuro e che si arricchirà di almeno due ulteriori modelli di misura più grande.

SUNDECK – IL PROGETTO DEL 38 METRI
Alla Sundeck Yachts, la proprietà, costantemente coinvolta nei processi, spinge costantemente il reparto R&D a creare e sviluppare nuove idee, anche in nuovi segmenti di mercato.
Con il progetto del 38 metri, Sundeck fa il suo debutto ufficiale nel settore dei superyacht.
Il nuovo modello replica molte delle caratteristiche delle imbarcazioni da diporto del cantiere, unite però a tecnologie navali che impiegano materiali metallici (acciaio per lo scafo, alluminio e carbonio per le sovrastrutture). Questo Explorer, con interni completamente custom, sarà realizzato rimanendo entro i limiti normativi dei 500GRT ed avrà capacità di navigazione oceaniche.
Sundeck si propone, dato che alcuni potenziali clienti si sono già concretamente manifestati, di iniziare la produzione del primo scafo a partire dal 2020.

Il progetto del 38 metri

NON SOLO AGENTI/DEALER MA PUNTI DI PRESENZA DIRETTI
Sundeck ha un approccio abbastanza rivoluzionario anche nella gestione di vendita ed assistenza.
Il cantiere, essendo un “custom-builder”, resta vicino all’armatore dal momento dell’ordine fino alla consegna per fornire un servizio ai massimi livelli.
Questo, quindi, non può che rendere felice anche l’agente o il dealer coinvolto nella trattativa. Tuttavia, il cantiere non ha voluto fermarsi qui.
Dopo avere installato al Porto di Lavagna la base principale sia dell’accoglienza commerciale, ma anche dei servizi di assistenza after-sale con ampi locali tecnici e mezzi e personale di pronto intervento disponibili praticamente 24/7, ha deciso di essere direttamente presente sui mercati ad oggi determinanti per la nautica mondiale, quali Palma di Mallorca (Spagna), Gulf Juan (Costa Azzurra), Fort Lauderdale (USA).
Queste strutture restano a disposizione anche come base di appoggio per logistica e back office per gli armatori Sundeck ed gli eventuali intermediari/dealer operanti in zona.
Nonostante Sundeck desideri mantenere intatto il suo DNA di costruttore custom e di elevata qualità è comunque sempre alla ricerca, nell’ottica di una moderata espansione, di nuovi agenti e dealer nelle aree non coperte.

SUNDECK YACHTS in numeri:
Data di inizio attività: 2015
Unità vendute ad oggi: 26
Ordini in portafoglio: 8
Modelli attualmente in produzione: SY430 Open, SY580, SY700
Modelli in fase di prossimo lancio: SY 53 Open, SY480 (trawler), SY850 (trawler), 38 Metri (Explorer)
Cantiere di assemblaggio/finitura: 8000 mq di cui 2000 mq coperti+banchina privata
Impianto produzione composito: 5.000,00 mq (capacità stampaggio scafi fino a 50 mt di lunghezza)
Uffici commerciali: 300 mq (Lavagna)
Officina/after sale/stoccaggio ricambi: 1200 mq (Lavagna)

SUNDECK YACHTS
Tel. +39 0185 044781
www.sundeck.yachts

Chi siamo

Mondo Barca Market è il punto di riferimento del diportista. Online ed in edicola in tutta Italia con le migliori occasioni del mercato e con le ultime news del mondo della nautica.


Indirizzo: Via dei Lecci, 26, 00062 Bracciano (RM)
Tel/Fax: +39 06 99806045
Email: info@mondobarcamarket.it

Newsletter

Accetto la privacy